In evidenza

SUBURBANA STAGIONE 2015/16

reel1

Quel lontano venerdì ventisette aprile del millenovecentosettantatre, Lodovico Massa, detto Lulù, operaio con un paio di famiglie da mantenere e all'attivo due intossicazioni da vernice beccate in quindici anni di lavoro in fabbrica, urlava tutta la sua rabbia ai primi quattrocento soci del nostro cineclub. Lo schermo di Suburbana era un grande rettangolo verniciato a calce dal quale Gian Maria Volonté ci raccontava di aver sognato un muro oltre il quale c'era il paradiso della classe operaia. Il proiettore 35mm, allora posizionato al primo piano del Circolo Aurora, proiettava il suo primo film. Da quel giorno altre duemila pellicole ci hanno avvolti nei loro racconti segnando su quello schermo lo scorrere del tempo.
Suburbana, il Centro Cinematografico Culturale L'incontro, apre la sua 43esima stagione. Cinquanta film, da settembre a giugno, dal giovane favoloso Leopardi all'imitation game di Alan Turing. Una mélange che, come nella tradizione dell'associazione, ci porterà a vedere e rivedere le migliori opere uscite nelle sale, accompagnate da alcune chicche sconosciute prive di distribuzione. Grandi film come Mia madre, Selma, Jimmy's Hall, Due giorni una notte, La famiglia Bélier, Samba, Pride, Diplomacy, Wakolda. Accanto a questi opere di registi meno conosciuti, ma non per questo meno interessanti come il ciclo di film girati a Torino (Io rom romantica, Pulce non cè, Patria) o pellicole che affrontano da diverse angolazioni il tema dell'emancipazione femminile (Difret, Vergine giurata, Viviane). Commedie intelligenti (Pride, In ordine di sparizione, Song 'e Napule), film d'azione (La spia, French Connection), pellicole passate al festival terzomondista di Milano o al Bergamo Film Festival (Good Vibration, 7 Cajas, Water, Por aqui todo bien, In Bloom). Impossibile citarli tutti: dieci mesi di cinema su grande schermo, quando, sempre di più, oggi, c'è chi guarda i film sul rettangolo di un televisore o su quello di un portatile, comunque microscopici per quanto grandi siano. Eppure un film è un'opera d'arte, pensata, girata, montata, sequenza dopo sequenza, per essere vista a grandi dimensioni, lasciandosi avvolgere in quello scorrere organizzato di immagini, di suoni e parole. Magari ogni mercoledì e giovedì a Suburbana.

Scaricail programma completo e corri ad iscriverti...

SCEMI DI GUERRA

reel1

Mercoledì 3 GIUGNO 2015, ore 22.00 sarà proiettato
SCEMI DI GUERRA

in occasione del centenario dell'entrata in guerra dell'Italia, il documentario di Enrico Verra esamina un aspetto fino ad oggi poco indagato. Le dolorose tappe che portarono migliaia di soldati durante il primo conflitto mondiale ad affrontare il calvario della malattia mentale, dopo quello delle trincee, degli assalti, dei gas e dei bombardamenti.

TRIANGLE

reel1

Mercoledì 3 GIUGNO 2015, ore 21.00 sarà proiettato
TRIANGLE

il documentario di Costanza Quatriglio, che, prendendo spunto da due tragedie sul lavoro avvenute a cento anni di distanza conduce, in un viaggio a ritroso nei ricordi, di ieri e di oggi, vibranti di emozioni, di paura, e d'impotenza, una riflessione sulla condizione del lavoro.

ASSEMBLEA CINECIRCOLO

reel1

Lunedì 4 maggio 2015 alle ore 24 è convocata l'Assemblea annuale del Centro Cinematografico Culturale L'Incontro presso il Circolo Aurora saletta al secondo piano, con all'ordine del giorno:

  • bilancio attività stagione 2014/2015

  • preparazione programma stagione 2015/2016

Qualora non si raggiungesse il numero legale l'assemblea è da intendersi riconvocata per
Martedì 5 maggio 2015 alle ore 20,30

Partecipa anche tu, l'assemblea è un momento importante per l'associazione. Completeremo insieme il programma della prossima stagione. Si raccomanda la puntualità.

QUI

reel1

Giovedi 24 FEBBRAIO, ore 21.00
Il regista Daniele Gaglianone presenterà il suo film
"QUI".

QUI è il racconto in soggettiva di dieci valsusini che da 25 anni si oppongono con tenacia al progetto Tav Torino-Lione: cittadini qualsiasi che hanno scelto di lottare, ogni giorno. Dieci ritratti che raccontano la stessa amara scoperta: il tradimento della politica nazionale, accusata di aver abbandonato questa gente al loro destino, lasciandola sola a vedersela con la polizia antisommossa.

QUI, in Valle di Susa, il blackout democratico tra Stato e cittadino è esploso prima che altrove e in modo devastante.
QUI si lotta innanzitutto per restare

INCONTRO CON DANIELE GAGLIANONE

reel1

Giovedi 20 NOVEMBRE, ore 21.00
Il regista Daniele Gaglianone presenterà il suo film
"La mia Classe".

Un maestro dà lezioni a una classe di extracomunitari che vogliono imparare l'italiano, per avere il permesso di soggiorno, per integrarsi e vivere in Italia. Durante le riprese accade un fatto per cui la realtà prende il sopravvento. Il regista dà lo "stop", ma l'intera troupe entra in campo e tutti diventano attori di un'unica vera storia, in un unico film di "vera finzione".

INCONTRO CON WERNER HERZOG

reel1

il Festival della letteratura e musica Collisioni con Regione Piemonte e Film Commission Torino Piemonte organizza un incontro con il regista
Werner Herzog

Giovedi 13 NOVEMBRE, ore 21.00
presso il Teatro Sociale di Alba

Per maggiori informazioni www.collisioni.it

SUBURBANA STAGIONE 42

reel1

A centoventi anni dal primo film dei Lumière e quarantadue dalla prima proiezione in pellicola sullo schermo,
Ancora una volta riparte Suburbana con la sua prima (quasi) stagione in digitale ma, come sempre, ricca di grandi film.
Si parte con The Gran Budapest Hotel, l'umoristico omaggio di Wes Anderson all'opera dello scrittore pacifista austriaco Stefan Zweig, a cui segue Vado a Scuola del documentarista Pascal Plisson, coi dieci meravigliosi bambini e bambine che dai quattro angoli del Sud del mondo, ricordano a noi pigri occidentali che l'istruzione è il futuro.
Si continua con una selezione dei più bei film della stagione appena trascorsa, da I Segreti di Osage County a Philomena, da La vita di Adele a Una fragile armonia, da Nebraska a Dallas Buyers Club: impossibile citarli tutti.
Un ciclo è dedicato ad autori africani, attivi nei loro paesi o immigrati in Europa, con quattro divertenti opere, selezionate ad un festival giunto ormai alla sua ventiquattresima edizione. E ancora storie di mondi lontani come Las Acacias e La gabbia dorata, o film non usciti nelle sale come l'animazione Arrugas-Rughe.

Suburbana riparte con altri dieci mesi di incontri settimanali col cinema di qualità, con cinquanta film da gustare sul grande schermo, immersi nella sala e nelle storie che i registi hanno pensato di raccontare. Cinema in tanti, cinema al cinema, cinema arte, lontani dal divano di casa o, peggio, dal pc o dai quattro pollici di uno smartphone.

SUBURBANA è anche FaceBook!

facebook

Partecipa al Gruppo di Suburbana su FaceBook!

Cerca tra i gruppi "Suburbana 2009-2010" e unisciti al gruppo, per essere sempre in linea con Suburbana.

 

Eventi Precedenti